Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo.

IMPIANTI DI RECUPERO RIFIUTI IN PROCEDURA SEMPLIFICATA EX Art. 215,216 D.L.gs. 152/06

  • Committente: Cliente riservato.

  • Intervento: Impianti di recupero rifiuti in procedura semplificata ex Art. 215,216 D.L.gs. 152/06

Attività di trattamento dei rifiuti, operazioni di recupero di cui all’allegato C, Parte IV, D.Lgs. 152/2006 R13: messa in riserva di rifiuti per sottoporli a una delle operazioni indicate nei punti da R1 a R12 (escluso il deposito temporaneo, prima della raccolta, nel luogo in cui sono prodotti), e R4: riciclo/recupero dei metalli e dei composti metallici il tutto nel rispetto di quanto previsto dal D.M. 5 febbraio 1998 e s.m.i. e dei Regolamenti UE 333/2011 e 715/2013 per l’ottenimento di prodotti o cosiddetti materiali EoW (End of Waste).

DMB Consulting si è occupata di:

  • Presentazione degli elaborati tecnico – amministrativi di cui all’art. 20 del D.Lgs. 152/06 per l’attività z.b) “Impianti di smaltimento e recupero di rifiuti non pericolosi, con capacità complessiva superiore a 10 t/g, mediante operazioni di cui all’allegato C, lettere da R1 a R9, della parte quarta del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152” per verifica di assoggettabilità alla Valutazione di Impatto Ambientale.
  • Presentazione degli elaborati tecnico – amministrativi all’l’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA).
    > Istanza di autorizzazione ex art. 215, 216 D.Lgs. 152/06 (c.d. procedura semplificata impianti trattamento rifiuti).
    > Istanza di autorizzazione per lo scarico in fognatura di scarichi civili, industriali e progetto di gestione, nel rispetto del R.R. 4/2006 della Regione Lombardia, delle acque di prima pioggia.
    > Comunicazione per la previsione di impatto acustico (di cui all'articolo 8, comma 4 o comma 6, della legge 26 ottobre 1995, n. 447).
    > Implementazione del sistema di gestione in conformità ai Regolamenti UE 333/2011 e 715/2013